Coronavirus

La casa delle chiacchiere e del cazzeggio
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

Re: Coronavirus

14/01/2022, 14:41

IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 14:02
Takkar ha scritto:
13/01/2022, 15:23
IO_DistintaMente ha scritto:
13/01/2022, 12:52
no..io , lo fa capire pregliasco. dice solo che non si sa tra quanti anni.
giletti si è alterato perchè stava scendendo nel tecnico.
l'importante è stare tranquilli che va tutto bene, i vaccini mrna sono sicuri e funzionano.
mai utilizzati a cui è superfluo fare alcune analisi, d'altronde fregandosene gli utenti vuoi che se ne freghino le aziende...infatti moderna i test li ha fatti su un altro mrna, manco su quello che stanno inoculando adesso
Si è alterato perchè non stava aggiungendo nulla alla discussione parlando di questioni tecniche incomprensibili ai più.
Quando è sceso sulla terra ha detto che secondo lui sono necessari dei test prima di dare i vaccini ai bambini, questo ha detto in sostanza.

Ma va?????? Non c'aveva pensato nessuno prima. Secondo te prendono un vaccino e lo inoculano così a buffo. Ma poi i test di cui parlano, che possono essere infiniti, durano anni e anni mentre oggi hai un'emergenza da affrontare e lo puoi fare con gli strumenti che hai in mano. Senno un vaccino non lo fai mai co sti presupposti. Come per ogni farmaco peraltro.

Detto questo tu lo sai quali saranno gli effetti a lungo termine su chi ha contratto il covid? Non lo sa nessuno, magari vaccinandosi tante persone in più arriveranno a scoprirlo. Ma che dobbiamo fare? Siccome non sappiamo gli effetti fra 30 anni dobbiamo rischiare di morire oggi? C'è un problema oggi e si gestisce oggi.

Tu lo sai a cosa porta l'uso dei cellulari dopo tanti anni di utilizzo? Boh che ne so, lo scopriremo in base alle risultanze scientifiche di studi che saranno fatti negli anni o di patologie eventuali che emergeranno. E allora perchè usi il cellulare? Sei pazzo?
no dai basta con questa emergenza da affrontare per cui ce la raccontano ogni giorno diversa tanto non ne sappiamo nulla.
la mancanza di spirito critico non capisco se sia dovuto al terrore della malattia oppure ad un insano senso fiducia incrollabile.
sta tecnologia mrna dice che è stata studiata per il cancro sopratutto, mi sembra che i morti di cancro siano in misura mooooolto maggiore rispetto a quelli di covid
non mi sembra che ci siano farmaci immessi in via sperimentale e senza molti controlli per malattie che fanno molti più morti.
forse perchè utilizzarla per curare una malattia è più misurabile in efficacia rispetto ad utilizzarla nella prevenzione???
non vi suona strano questo inizio di dubbi sulle dosi ripetute da parte di aifa ed ema
come fino a poco tempo fa non ci stava nessun problema a fare una dose ogni sei mesi, se eri guarito dopo 6 mesi devi correre a fare una dose.
cos'è cambiato, perche iniziano a mettere le mani avanti?
Perchè non hai mai sentito parlare di farmaci ritirati dal mercato perchè dopo anni e anni di utilizzo e studi si è visto che erano nocivi?
L'emergenza c'è adesso quindi si cerca di fare fronte con gli strumenti a disposizione. Si saranno fatti sicuramente degli errori, soprattutto a caldo.
Ma che alternative hai in un momento d'emergenza. La tua alternativa è non fare nulla. Bello.
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

14/01/2022, 15:26

la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

14/01/2022, 15:55

IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
Caol
Località: roma
Messaggi: 328
Iscritto il: 21/03/2020, 13:08

14/01/2022, 20:39

Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
Ma la cura qual è? Tachipirina e vigile attesa?
L'altro ieri Remuzzi, che è un pezzo grosso del Mario Negri (dunque scienza a tutti gli effetti "istituzionale", diciamo così) ha detto che bisogna somministrare antinfiammatori ai primissini sintomi ed evitare la tachipirina.
In pratica ha detto quello che vanno dicendo i dottori delle terapie domiciliari da almeno un anno e mezzo. Tra i quali, per carità, si nasconderà pure qualche ciarlatano, ma la maggior parte sono medici veri.
E infatti io sto prendendo Oki e la mia compagna ha preso aspirina anche in assenza di sintomi.
Poi questo scontro costruito a tavolino tra scienza e antiscienza, tra vaccino e danze della pioggia.
Io mi sono vaccinato e sto facendo le terapie domiciliari tanto criticate dalla scienza ufficiale. Non vedo la contraddizione.

Come è anche stantia questa retorica del "se non ti vaccini allora perché ti fidi dei farmaci?"
E stantia e anche un po' farlocca, perché la differenza è facile da capire.
I farmaci si prendono quando si sta male: ti fidi o non ti fidi, hai davanti il dato della malattia quindi il rischio di un danno teorico da assunzione dei farmaci è minore del rischio di un danno certo della malattia.
Il vaccino te lo fai da sano. Corri il rischio possibile di un danno da vaccino per evitare il rischio possibile di un danno da malattia.
La differenza c'è, e soprattutto è oggettiva
Kikkus
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11/05/2019, 23:05

14/01/2022, 20:50

Caol ha scritto:
14/01/2022, 20:39

Come è anche stantia questa retorica del "se non ti vaccini allora perché ti fidi dei farmaci?"
E stantia e anche un po' farlocca, perché la differenza è facile da capire.
I farmaci si prendono quando si sta male: ti fidi o non ti fidi, hai davanti il dato della malattia quindi il rischio di un danno teorico da assunzione dei farmaci è minore del rischio di un danno certo della malattia.
Il vaccino te lo fai da sano. Corri il rischio possibile di un danno da vaccino per evitare il rischio possibile di un danno da malattia.
La differenza c'è, e soprattutto è oggettiva
capirai, hai mandato in pappa i sì-vax
:mrgreen:
TestaNera
Località: ROMA
Messaggi: 224
Iscritto il: 13/05/2019, 11:47

14/01/2022, 20:58

Oggi vado dal medico di base con la mia compagna per una brutta infiammazione all'orecchio; citofono..Niente. Dopo un paio di minuti un omino si affaccia, o meglio, appare da dietro una grata a protezione della finestra del primo piano, e con un tono come se avessi citofonato ad uno sconosciuto alle tre di notte mi fa "cosa desidera?". Cosa cazzo potevo desiderare in orario di visita? "Eh no, oggi solo vaccini". "Ok senta, cinque minuti, giusto per valutare il da farsi"Faccio io. Eh no, "solo vaccini" fa lui da dietro sta grata, deve prenotare etc etc. Qualcuno mi aiuti a non impazzire del tutto: questi rifiutano pazienti "malati" per dedicare intere giornate a gente sana? E se fosse stata una situazione più grave? Ma così stiamo messi? Se so rinchiusi nel fortino, gli stessi che per giuramento sarebbero obbligati ad accogliere. Il bonus danno psicologico collettivo coatto ce vorrebbe. Un bel tso.
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

14/01/2022, 21:11

Caol ha scritto:
14/01/2022, 20:39
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
Ma la cura qual è? Tachipirina e vigile attesa?
L'altro ieri Remuzzi, che è un pezzo grosso del Mario Negri (dunque scienza a tutti gli effetti "istituzionale", diciamo così) ha detto che bisogna somministrare antinfiammatori ai primissini sintomi ed evitare la tachipirina.
In pratica ha detto quello che vanno dicendo i dottori delle terapie domiciliari da almeno un anno e mezzo. Tra i quali, per carità, si nasconderà pure qualche ciarlatano, ma la maggior parte sono medici veri.
E infatti io sto prendendo Oki e la mia compagna ha preso aspirina anche in assenza di sintomi.
Poi questo scontro costruito a tavolino tra scienza e antiscienza, tra vaccino e danze della pioggia.
Io mi sono vaccinato e sto facendo le terapie domiciliari tanto criticate dalla scienza ufficiale. Non vedo la contraddizione.

Come è anche stantia questa retorica del "se non ti vaccini allora perché ti fidi dei farmaci?"
E stantia e anche un po' farlocca, perché la differenza è facile da capire.
I farmaci si prendono quando si sta male: ti fidi o non ti fidi, hai davanti il dato della malattia quindi il rischio di un danno teorico da assunzione dei farmaci è minore del rischio di un danno certo della malattia.
Il vaccino te lo fai da sano. Corri il rischio possibile di un danno da vaccino per evitare il rischio possibile di un danno da malattia.
La differenza c'è, e soprattutto è oggettiva
Il concetto che il vaccino lo prendo da sano e le medicine da malato l’ho capito, per fortuna c’arrivo da solo. Detto questo trovo singolare che facciano più paura gli effetti collaterali di un vaccino (percentuali ridottissime prossime allo 0) che serve a tutelarti piuttosto che i danni di una malattia che può provocare la morte con una percentuali nettamente superiori.

È un po’ come dire non mi metto la cintura perché se vado fuori strada, mi cappotto e vado a finire in un lago dove la macchina affonda probabilmente non riuscirei a liberami e quindi morirei affogato. Preferisco girare senza cinta tanto poi se faccio il botto e mi faccio male mi curo.

Certo che sete strani
Caol
Località: roma
Messaggi: 328
Iscritto il: 21/03/2020, 13:08

14/01/2022, 22:54

Takkar ha scritto:
14/01/2022, 21:11
Caol ha scritto:
14/01/2022, 20:39
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
Ma la cura qual è? Tachipirina e vigile attesa?
L'altro ieri Remuzzi, che è un pezzo grosso del Mario Negri (dunque scienza a tutti gli effetti "istituzionale", diciamo così) ha detto che bisogna somministrare antinfiammatori ai primissini sintomi ed evitare la tachipirina.
In pratica ha detto quello che vanno dicendo i dottori delle terapie domiciliari da almeno un anno e mezzo. Tra i quali, per carità, si nasconderà pure qualche ciarlatano, ma la maggior parte sono medici veri.
E infatti io sto prendendo Oki e la mia compagna ha preso aspirina anche in assenza di sintomi.
Poi questo scontro costruito a tavolino tra scienza e antiscienza, tra vaccino e danze della pioggia.
Io mi sono vaccinato e sto facendo le terapie domiciliari tanto criticate dalla scienza ufficiale. Non vedo la contraddizione.

Come è anche stantia questa retorica del "se non ti vaccini allora perché ti fidi dei farmaci?"
E stantia e anche un po' farlocca, perché la differenza è facile da capire.
I farmaci si prendono quando si sta male: ti fidi o non ti fidi, hai davanti il dato della malattia quindi il rischio di un danno teorico da assunzione dei farmaci è minore del rischio di un danno certo della malattia.
Il vaccino te lo fai da sano. Corri il rischio possibile di un danno da vaccino per evitare il rischio possibile di un danno da malattia.
La differenza c'è, e soprattutto è oggettiva
Il concetto che il vaccino lo prendo da sano e le medicine da malato l’ho capito, per fortuna c’arrivo da solo. Detto questo trovo singolare che facciano più paura gli effetti collaterali di un vaccino (percentuali ridottissime prossime allo 0) che serve a tutelarti piuttosto che i danni di una malattia che può provocare la morte con una percentuali nettamente superiori.

È un po’ come dire non mi metto la cintura perché se vado fuori strada, mi cappotto e vado a finire in un lago dove la macchina affonda probabilmente non riuscirei a liberami e quindi morirei affogato. Preferisco girare senza cinta tanto poi se faccio il botto e mi faccio male mi curo.

Certo che sete strani
"Siete"?
Ma siete chi?

E io mi sono pure vaccinato :-D
Ma non basta vaccinarsi.
Bisogna anche vaccinarsi con entusiasmo e senza dubbi.
Se ti vaccini con dei dubbi non va bene
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

14/01/2022, 23:21

Caol ha scritto:
14/01/2022, 22:54
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 21:11
Caol ha scritto:
14/01/2022, 20:39
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
Ma la cura qual è? Tachipirina e vigile attesa?
L'altro ieri Remuzzi, che è un pezzo grosso del Mario Negri (dunque scienza a tutti gli effetti "istituzionale", diciamo così) ha detto che bisogna somministrare antinfiammatori ai primissini sintomi ed evitare la tachipirina.
In pratica ha detto quello che vanno dicendo i dottori delle terapie domiciliari da almeno un anno e mezzo. Tra i quali, per carità, si nasconderà pure qualche ciarlatano, ma la maggior parte sono medici veri.
E infatti io sto prendendo Oki e la mia compagna ha preso aspirina anche in assenza di sintomi.
Poi questo scontro costruito a tavolino tra scienza e antiscienza, tra vaccino e danze della pioggia.
Io mi sono vaccinato e sto facendo le terapie domiciliari tanto criticate dalla scienza ufficiale. Non vedo la contraddizione.

Come è anche stantia questa retorica del "se non ti vaccini allora perché ti fidi dei farmaci?"
E stantia e anche un po' farlocca, perché la differenza è facile da capire.
I farmaci si prendono quando si sta male: ti fidi o non ti fidi, hai davanti il dato della malattia quindi il rischio di un danno teorico da assunzione dei farmaci è minore del rischio di un danno certo della malattia.
Il vaccino te lo fai da sano. Corri il rischio possibile di un danno da vaccino per evitare il rischio possibile di un danno da malattia.
La differenza c'è, e soprattutto è oggettiva
Il concetto che il vaccino lo prendo da sano e le medicine da malato l’ho capito, per fortuna c’arrivo da solo. Detto questo trovo singolare che facciano più paura gli effetti collaterali di un vaccino (percentuali ridottissime prossime allo 0) che serve a tutelarti piuttosto che i danni di una malattia che può provocare la morte con una percentuali nettamente superiori.

È un po’ come dire non mi metto la cintura perché se vado fuori strada, mi cappotto e vado a finire in un lago dove la macchina affonda probabilmente non riuscirei a liberami e quindi morirei affogato. Preferisco girare senza cinta tanto poi se faccio il botto e mi faccio male mi curo.

Certo che sete strani
"Siete"?
Ma siete chi?

E io mi sono pure vaccinato :-D
Ma non basta vaccinarsi.
Bisogna anche vaccinarsi con entusiasmo e senza dubbi.
Se ti vaccini con dei dubbi non va bene
“Siete” riferito a chi fa quel ragionamento :mrgreen:

Non vedo, per il discorso che ti ho fatto prima, che dubbi ci possano essere sul fatto che sia opportuno vaccinarsi. I dubbi casomai potrebbero esserci su quale vaccino fare, in merito alle tempistiche etc etc, questioni tecniche, quindi dubbi fine a se stessi poiché la maggioranza non ho alcuna base per entrare nel merito, che saranno sicuramente affrontate e gestite da chi di dovere nel prossimo futuro sulla base delle risposte e di ciò che accadrà e ai quali ci dovremo affidare. Anche perché sta storia continuerà per anni e anni probabilmente per sempre, riferito alle nostre vite. Magari anche i più scettici si convinceranno. Tu quando sali in macchina e ti metti la cintura che ti potrebbe salvare la vita hai dei dubbi o stai più tranquillo? Posso capire la paura di ciò che potrebbe accadere che è qualcosa di irrazionale e che ho anche io. Ma proprio per questo cerco di difendermi al meglio. Che altro possiamo fare? Famose venì i dubbi dici. E famoseli venì.
Gato
Messaggi: 2445
Iscritto il: 09/05/2019, 16:46

15/01/2022, 3:17

L'errore sta ancora nel chiamare, quella che è una profilassi (che si fa da sani), vaccino.

La malaria funziona alla stessa maniera: non c'è vaccino, bensì prima di andare in una zona a rischio DA SANO inizi una profilassi che NON IMPEDISCE l'infezione, bensì ne attenua lo sviluppo.

I "vaccini" covid sono la stessa cosa.

Comunque, per la cronaca, ho tre green pass validi al momento:

- tampone negativo (scade oggi);
- vaccino (scade a fine settembre?);
- guarigione (scade il 4 luglio);

Ovviamente durante il mio covid il green pass non mi è mai stato disattivato.

Praticamente ero libero di farmi i cazzi miei in giro per l'Italia con 38,5 di febbre ed una infezione accertata da Covid.

Siamo riusciti a rendere una trappola burocratica anche una malattia.


INTER MERDA

Kikkus
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11/05/2019, 23:05

15/01/2022, 11:10

si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Ultima modifica di Kikkus il 15/01/2022, 11:14, modificato 1 volta in totale.
Daniele_1991
Messaggi: 2713
Iscritto il: 11/05/2019, 21:52

15/01/2022, 11:12

Ieri ho fatto Moderna. Sto come se fossi stato investito da un treno.
La quarta dose se la facessero tartaruga draghi e speranza.
Gato
Messaggi: 2445
Iscritto il: 09/05/2019, 16:46

15/01/2022, 11:16

Kikkus ha scritto:si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Ah Chicco.. ma che cazzo dici?
Ma quale stracazzo di rischio c'è fra dieci anni di un vaccino che ti sei iniettato oggi?

Comunque a me Moderna non ha fatto un cazzo. Mi ha sfondato molto di più il covid.



INTER MERDA

Kikkus
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11/05/2019, 23:05

15/01/2022, 11:29

Gato ha scritto:
15/01/2022, 11:16
Kikkus ha scritto:si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Ah Chicco.. ma che cazzo dici?
Ma quale stracazzo di rischio c'è fra dieci anni di un vaccino che ti sei iniettato oggi?

Comunque a me Moderna non ha fatto un cazzo. Mi ha sfondato molto di più il covid.



INTER MERDA
aò, ma devo veramente spiegarlo?

oggi guido, mi metto la cintura, non faccio il botto, scendo dalla macchina sano (logica ok)
domani guido, mi metto la cintura domani, faccio il botto domani e la lesione casualmente è dovuta alla cintura (frattura vertebra) (logica ok)
oggi guido, mi metto la cintura oggi, non faccio il botto, scendo dalla macchina sano, domani ho la frattura della vertebra (direi logica non ok)

oggi sto bene, mi faccio il vaccino, non mi prendo il covid, domani mi viene una trombosi (logica ok)

chi ha mai parlato di 10 anni (??)
Avatar utente
blau-weiss
Località: Polonia
Messaggi: 1599
Iscritto il: 15/05/2019, 15:01

15/01/2022, 11:38

Intervista interessante di un epidemiologo 'mainstream' ma critico verso le misure anti-covid.
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... a/6455021/

Io la terza dose al momento non l'ho fatta (il gp qui non esiste) e da 30enne non capisco quali benefici possa trarre, guardando i dati. Ciò che comprendo poco è perchè a questo punto della pandemia si spinge sulla vaccinazione con terza dose anche per quelle fasce di età la cui mortalità da covid è prossima allo 0. Anche alla luce del fatto che, a detta di molti scienziati, vaccinarsi di continuo può 'assuefare' il sistema immunitario.

In ogni caso sicuramente non me la faccio fino a maggio quando mi scade la seconda. Voglio avere almeno la certezza di avere un gp per viaggiare d'estate e di questo passo se me la faccio oggi mi dovrei fare la quarta fra 4 mesi.
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

15/01/2022, 12:51

Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 11:10
si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Il vaccino ha più rischio in base a cosa? Cioè la probabilità che ti vaccini e ti prendi una trombosi qual è?

La probabilità che ti fai male senza cinta qual è?

Stai facendo un ragionamento teoricamente corretto ma senza i numeri....metti i numeri e poi ne riparliamo.

Attendo :mrgreen:
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 14:00

visto che qui abbiamo diversi che hanno contatti addentro la sanità, ora fermo restando i dati sballati di speranza con i pupazzetti in conferenza stampa.
vorrei chiedere, qualcuno ha capito perchè in Italia e solo in Italia i vaccinati prima di morire non vanno in TI, è curioso come dato, se qualcuno ha qualche conoscenza ospedaliera come già mi è sembrato di capire, potrebbe rappresentare questa mia curiosità?
grazie
Immagine
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 14:14

Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
su questo hai ragione, soprattutto portando avanti paragoni(le cinture, i vaccini del militare, allora vatti a far curare dagli sciamani) sempre inutili che sentiamo dall'inizio di sta storia.
ti racconto la storiella dei boeing 737 max visto che è il mio settore e conosco piloti , certificatori ed enti di controllo dell'aviazione.
aereo innovativo per consumi e parametri migliorativi eccezionali.
purtroppo i nuovi motori per la dimensione vanno alloggiati leggermente dietro rispetto alle proporzioni solite, il che pone l'aereo in alcuni casi a spinte verso lo stallo, sicché i progettisti con il sw che legge i parametri di volo dai vari sensori fanno abbassare il muso automaticamente dell'aereo(banalizzo) tale sistema chiaramente in alcuni situazioni si autoelimina.
In aeronautica i piloti sono certificati per portare determinati aerei, se l'aereo evoluto non cambia operatività non serve ricertificare tutti i tuoi piloti(ha un bel costo)
quindi affinchè sia appetibile per le compagnie la boeing non inserisce nessun dispositivo nel cockpit che elimini tale recupero automatico dell'aereo così le compagnie hanno un bel risparmio e sono più invogliate ad acquistare il nuovo modello, nessuno ne sa nulla tranne la being e l'ente certificatore.
avrai sentito degli aeri precipitati, si è scoperto che in alcuni frangenti il sistema non è disinnescato automaticamente ed ha continuato a far puntare in basso il muso mettendo in forte difficoltà il pilota e in diversi casi facendolo precipitare .
che faccio non volo più con la boeing???? se il tuo ragionamento discriminante terra terra è quello, non ho nessun dubbio che potete bervi la qualunque e non farvi nessuna domanda. o bianco o nero
ah poi sul fatto che curiamo io tranquillo non sono tu stai tranquillo siamo nelle mani del governo dei migliori...galli crosetto e compagnia cantante l'hanno curata
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... o/6456380/
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
Kikkus
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11/05/2019, 23:05

15/01/2022, 14:19

Takkar ha scritto:
15/01/2022, 12:51
Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 11:10
si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Il vaccino ha più rischio in base a cosa? Cioè la probabilità che ti vaccini e ti prendi una trombosi qual è?

La probabilità che ti fai male senza cinta qual è?

Stai facendo un ragionamento teoricamente corretto ma senza i numeri....metti i numeri e poi ne riparliamo.

Attendo :mrgreen:
la linea di partenza è il dato malattia-non malattia e incidente-non incidente. A parità di condizione iniziale di non malattia e non incidente, la probabilità nel tempo della cintura è 0, la probabilità del vaccino è 1. 0 e 1 sono numeri puri e stanno ad indicare la logicità/illogicità della correlazione.

spero l'attesa sia stata ripagata :mrgreen:
Ultima modifica di Kikkus il 15/01/2022, 14:23, modificato 1 volta in totale.
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 14:22

TestaNera ha scritto:
14/01/2022, 20:58
Oggi vado dal medico di base con la mia compagna per una brutta infiammazione all'orecchio; citofono..Niente. Dopo un paio di minuti un omino si affaccia, o meglio, appare da dietro una grata a protezione della finestra del primo piano, e con un tono come se avessi citofonato ad uno sconosciuto alle tre di notte mi fa "cosa desidera?". Cosa cazzo potevo desiderare in orario di visita? "Eh no, oggi solo vaccini". "Ok senta, cinque minuti, giusto per valutare il da farsi"Faccio io. Eh no, "solo vaccini" fa lui da dietro sta grata, deve prenotare etc etc. Qualcuno mi aiuti a non impazzire del tutto: questi rifiutano pazienti "malati" per dedicare intere giornate a gente sana? E se fosse stata una situazione più grave? Ma così stiamo messi? Se so rinchiusi nel fortino, gli stessi che per giuramento sarebbero obbligati ad accogliere. Il bonus danno psicologico collettivo coatto ce vorrebbe. Un bel tso.
tranquillo ti curano, la colpa è solo dei maledetti 2-3 milioni di non vaccinati altrimenti altro che cliniche svizzere
purtroppo questo l'ho sempre detto dal primo giorno che il vero grande problema è la sanità che arretra davanti ai malati
è follia ma a noi va bene tutto e tutto quello che ci impongono, la maggioranza ci crede come degli allocchi e la minoranza viene trattata come un branco di terroristi terrapiattisti
peccato che tute le altre nazioni europee(mi sembra di capire insieme alle americhe le uniche che usano i fantatici mnra) i cittadini con le buone o con le cattive gli hanno fatto capire che adesso è ora di basta...da noi esultiamo per un ennesimo obbligo, ma so bastardi loro o coglioni noi?????
ci accoliamo le colpe dei governanti anzi diciamo che abbiamo i migliori al governo se non fosse pe sti bastardi di novax(anche se abbiamo meno novax di tutti)
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
Avatar utente
blau-weiss
Località: Polonia
Messaggi: 1599
Iscritto il: 15/05/2019, 15:01

15/01/2022, 14:31

IO_DistintaMente ha scritto:
15/01/2022, 14:14
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
su questo hai ragione, soprattutto portando avanti paragoni(le cinture, i vaccini del militare, allora vatti a far curare dagli sciamani) sempre inutili che sentiamo dall'inizio di sta storia.
ti racconto la storiella dei boeing 737 max visto che è il mio settore e conosco piloti , certificatori ed enti di controllo dell'aviazione.
aereo innovativo per consumi e parametri migliorativi eccezionali.
purtroppo i nuovi motori per la dimensione vanno alloggiati leggermente dietro rispetto alle proporzioni solite, il che pone l'aereo in alcuni casi a spinte verso lo stallo, sicché i progettisti con il sw che legge i parametri di volo dai vari sensori fanno abbassare il muso automaticamente dell'aereo(banalizzo) tale sistema chiaramente in alcuni situazioni si autoelimina.
In aeronautica i piloti sono certificati per portare determinati aerei, se l'aereo evoluto non cambia operatività non serve ricertificare tutti i tuoi piloti(ha un bel costo)
quindi affinchè sia appetibile per le compagnie la boeing non inserisce nessun dispositivo nel cockpit che elimini tale recupero automatico dell'aereo così le compagnie hanno un bel risparmio e sono più invogliate ad acquistare il nuovo modello, nessuno ne sa nulla tranne la being e l'ente certificatore.
avrai sentito degli aeri precipitati, si è scoperto che in alcuni frangenti il sistema non è disinnescato automaticamente ed ha continuato a far puntare in basso il muso mettendo in forte difficoltà il pilota e in diversi casi facendolo precipitare .
che faccio non volo più con la boeing???? se il tuo ragionamento discriminante terra terra è quello, non ho nessun dubbio che potete bervi la qualunque e non farvi nessuna domanda. o bianco o nero
ah poi sul fatto che curiamo io tranquillo non sono tu stai tranquillo siamo nelle mani del governo dei migliori...galli crosetto e compagnia cantante l'hanno curata
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... o/6456380/
Non ho capito minimamente il paragone :mrgreen:
Però, OT: è sicuro adesso volare con i Max? Hanno sistemato? Un paio di settimane fa sono capitato in un max (800 mi pare) e sono stato con l'ansia tutto il volo.
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 14:37

Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 14:19
Takkar ha scritto:
15/01/2022, 12:51
Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 11:10
si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Il vaccino ha più rischio in base a cosa? Cioè la probabilità che ti vaccini e ti prendi una trombosi qual è?

La probabilità che ti fai male senza cinta qual è?

Stai facendo un ragionamento teoricamente corretto ma senza i numeri....metti i numeri e poi ne riparliamo.

Attendo :mrgreen:
la linea di partenza è il dato malattia-non malattia e incidente-non incidente. A parità di condizione iniziale di non malattia e non incidente, la probabilità nel tempo della cintura è 0, la probabilità del vaccino è 1. 0 e 1 sono numeri puri e stanno ad indicare la logicità/illogicità della correlazione.

spero l'attesa sia stata ripagata :mrgreen:
ancora...ma se per valutare l'efficacia del vaccino stanno utilizzando la statistica del menga...si dovrebbe utilizzare le giornate uomo , calcola un po solo per 3 milioni di non vaccinati quante giornate uomo da due anni...che efficacia la non vaccinazione
adesso intanto iniziano a dire che i plurivaccinati si infettano maggiormente, ma si salvano e soprattutto non passano per la ti
https://vk.com/video-202031786_456239091
piano piano si ammetteranno tutti i dubbi su una vaccinazione sperimentale...piano piano
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 14:43

blau-weiss ha scritto:
15/01/2022, 14:31
IO_DistintaMente ha scritto:
15/01/2022, 14:14
Takkar ha scritto:
14/01/2022, 15:55
IO_DistintaMente ha scritto:
14/01/2022, 15:26
la mia alternativa è curare la gente che sta male e non far ammalare le persone che stanno bene...magari pure molto più giovani di quelli da curare
La gente che sta male viene curata stai tranquillo.
Le persone che stanno bene come vedi si ammalano lo stesso, anche senza il vaccino, anzì, soprattutto senza, e vanno al creatore.

In ogni caso già te l'ho detto, poi basta senno stufiamo chi legge, tu vuoi affrontare una pandemia, quindi una situazione straordinaria, in pratica senza fare nulla (dire curare i malati e basta quello significa, nulla di più scontato e ordinario). Questo perchè non ti fidi di chi ti propone un vaccino, che poi ha la stessa mano di chi produce i farmaci per le cure di cui parli. In pratica ti fidi ma non ti fidi, non lo sai nemmeno tu.

Il passo successivo è che invochi la preghiera o qualche santone, te lo dico eh :mrgreen:
Manca solo quello.
su questo hai ragione, soprattutto portando avanti paragoni(le cinture, i vaccini del militare, allora vatti a far curare dagli sciamani) sempre inutili che sentiamo dall'inizio di sta storia.
ti racconto la storiella dei boeing 737 max visto che è il mio settore e conosco piloti , certificatori ed enti di controllo dell'aviazione.
aereo innovativo per consumi e parametri migliorativi eccezionali.
purtroppo i nuovi motori per la dimensione vanno alloggiati leggermente dietro rispetto alle proporzioni solite, il che pone l'aereo in alcuni casi a spinte verso lo stallo, sicché i progettisti con il sw che legge i parametri di volo dai vari sensori fanno abbassare il muso automaticamente dell'aereo(banalizzo) tale sistema chiaramente in alcuni situazioni si autoelimina.
In aeronautica i piloti sono certificati per portare determinati aerei, se l'aereo evoluto non cambia operatività non serve ricertificare tutti i tuoi piloti(ha un bel costo)
quindi affinchè sia appetibile per le compagnie la boeing non inserisce nessun dispositivo nel cockpit che elimini tale recupero automatico dell'aereo così le compagnie hanno un bel risparmio e sono più invogliate ad acquistare il nuovo modello, nessuno ne sa nulla tranne la being e l'ente certificatore.
avrai sentito degli aeri precipitati, si è scoperto che in alcuni frangenti il sistema non è disinnescato automaticamente ed ha continuato a far puntare in basso il muso mettendo in forte difficoltà il pilota e in diversi casi facendolo precipitare .
che faccio non volo più con la boeing???? se il tuo ragionamento discriminante terra terra è quello, non ho nessun dubbio che potete bervi la qualunque e non farvi nessuna domanda. o bianco o nero
ah poi sul fatto che curiamo io tranquillo non sono tu stai tranquillo siamo nelle mani del governo dei migliori...galli crosetto e compagnia cantante l'hanno curata
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... o/6456380/
Non ho capito minimamente il paragone :mrgreen:
Però, OT: è sicuro adesso volare con i Max? Hanno sistemato? Un paio di settimane fa sono capitato in un max (800 mi pare) e sono stato con l'ansia tutto il volo.
si, lo hanno sistemato. il paragone è che aziende che operano su settori essenziali e pericolosi dove in ballo ci stanno vite umano, si prendono delle libertà e dei rischi in nome del progresso dei soldi del successo e dell'ambizione. a volte consapevolmente a volte inconsapevolmente. ma non per questo non prendiamo più l'aereo o non ci facciamo curare, che cazzo di paragone è quello che vuole che se uno non si fida di un prodotto non si deve fidare di un intero settore???? che logica di ragionamento è???
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

15/01/2022, 15:39

sempre piano piano
https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca ... 202k.shtml

ma i novax quante cazzate dicevano...vuoi mettere la sciienza
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 2490
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

15/01/2022, 17:13

Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 14:19
Takkar ha scritto:
15/01/2022, 12:51
Kikkus ha scritto:
15/01/2022, 11:10
si però Takkar, prendi in considerazione solo il fattore protezione e dimentichi il fattore controindicazione futura.
per dire, la stessa cintura di sicurezza, che ha indubbi benefici di protezione sul rischio, che metto oggi e che mi protegge oggi, non avrà la possibilità di causarmi una frattura della vertebra cervicale C3 in una data futura (oggi+tempo t). Mentre il vaccino che faccio oggi e che ha benefici di protezione sul rischio potrebbe causare una malattia x in un tempo 1+t. Nel caso della cintura non c'è 1+t

Insomma il tuo ragionamento è corretto se correlato alla protezione sul rischio statico (o dell'evento nell'equivalenza incidente : malattia), ma come metti il fattore tempo non è più così.

vaccino = protezione
vaccino = ______________
vaccino = rischio x (1+t)

se mettessimo graficamente due curve, il vaccino ha un rischio maggiore della cintura. Quindi sì, il dubbio viene.

:mrgreen:
Il vaccino ha più rischio in base a cosa? Cioè la probabilità che ti vaccini e ti prendi una trombosi qual è?

La probabilità che ti fai male senza cinta qual è?

Stai facendo un ragionamento teoricamente corretto ma senza i numeri....metti i numeri e poi ne riparliamo.

Attendo :mrgreen:
la linea di partenza è il dato malattia-non malattia e incidente-non incidente. A parità di condizione iniziale di non malattia e non incidente, la probabilità nel tempo della cintura è 0, la probabilità del vaccino è 1. 0 e 1 sono numeri puri e stanno ad indicare la logicità/illogicità della correlazione.

spero l'attesa sia stata ripagata :mrgreen:
Togliamo di mezzo l’esempio cinta.
Nel pieno di una pandemia trovo irrealistico partire dal presupposto che si possa realizzare la condizione zero malati soprattutto a fronte di previsioni che ci dicono che la gran parte della popolazione verrà a contatto col virus e di conseguenza i casi di malattia saranno presenti a migliaia/milioni. Come è irrealistico ragionare sul caso zero incidenti.
Il ragionamento da fare è:
Ho 1.000.000 di abitanti. Se non vaccino nessuno quanti morti (non considero i malati, considero il peggiore degli scenari ossia la morte) ho in base ad un determinato tasso di mortalità (che distintamente dirà sicuramente che è sovrastimato :mrgreen: ); Se vaccino 1.000.000 di abitanti, quanti morti ho causati da reazioni avverse al vaccino (che distintamente dirà essere sottostimate :mrgreen: ) + quanti morti di Covid ho.

Il caso A è maggiore di B (a oggi). Quindi non capisco la natura del dubbio in un caso in cui bisogna necessariamente scegliere il minore dei mali.
losaidiconoche
Messaggi: 457
Iscritto il: 11/05/2019, 22:01

15/01/2022, 23:12

Comunque mi so ripreso il COVID, durato 4 giorni con 1 giorno di raffreddore. Stop. Positivo sabato negativo mercoledì.

Nessuna stanchezza, nessun affaticamento.

Quando l’ho avuto da non vaccinato invece sono stato 20
Giorni in coma praticamente , completamente distrutto.. venti giorni!!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

16/01/2022, 19:07

continuano a comparire cure
https://www.repubblica.it/cronaca/2022/ ... 333993738/
questo poi sull'artrite reumatoide mi sembra di ricordarlo all'inizio...ma sempre roba di stregoni e novax
noi sempre tutto dritto..

vengo a voi che avete più conoscenze nel campo, ma ci sta qualcuno a cui è stata sottoposta una cura tipo monoclonali o quelle raccomandate
oppure a tutti tachipirina e vigile attesa appena sconfessata dal tar(che figura di merda del nostro ministero, devono essere i giudici che palesemente dicono che è una cazzata)
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 631
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

16/01/2022, 22:01

s'è svegliato pure crisanti...meglio tardi che mai
https://www.iltempo.it/attualita/2022/0 ... -30120089/
quando dicevo che le tabelle dell'iss erano sballate si ridacchiava e vabbè ma se allora diciamo così vale tutto
no, valgono solo le stronzate che ci hanno propinato, bastava un po di conoscenza matematica di base e un po di logica
adesso dopo che hanno fatto fare la figura di melma alla conferenza stampa con i puzazzoni qualcuno due conti se li comincia a fare
Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.
Rischi di scoprire che le grandi opere che ti hanno fatto sognare tanto le hanno pensate stando seduti sul cesso, aspettando una scarica di diarrea
Daniele_1991
Messaggi: 2713
Iscritto il: 11/05/2019, 21:52

16/01/2022, 22:55

Tutti ‘sti grandi virologi adesso vanno contro il governo.
Se vede che è finita la pappatoia per loro.
Magari finiscono per stracci tutti quanti, dal governo al cts.
Blevins
Località: Roma
Messaggi: 1850
Iscritto il: 12/05/2019, 8:07

17/01/2022, 11:57

la sensazione è che sti conigli ipocondriaci non sanno come allentare le misure senza dover ammettere che nulla avevano a che fare con la salute delle persone
perchè quando partorisci un abominio del genere è difficile poi tornare indietro


Immagine

il governo di migliori, er santino di quel romanista di merda di draghi
Gato
Messaggi: 2445
Iscritto il: 09/05/2019, 16:46

17/01/2022, 14:06

Stanno in pappa totale.

Non ci stanno capendo più un cazzo, si sono incartati nella propria burocrazia.

90% di vaccinati e omicron che dilaga (molto meno pericolosa di Delta). Se entro marzo non cancellano ogni restrizione, sono dei buffoni.

INTER MERDA

Avatar utente
Stock
Messaggi: 4265
Iscritto il: 11/05/2019, 22:29

17/01/2022, 14:40

Gato ha scritto:
17/01/2022, 14:06
Stanno in pappa totale.

Non ci stanno capendo più un cazzo, si sono incartati nella propria burocrazia.

90% di vaccinati e omicron che dilaga (molto meno pericolosa di Delta). Se entro marzo non cancellano ogni restrizione, sono dei buffoni.

INTER MERDA
Dopo due anni e tre dosi di vaccino nel giro di nemmeno un anno stiamo ancora a corre appresso ai positivi, se possibile tra l'altro contando i dati peggio che a marzo 2020. Se uno si rompe una gamba e va in ospedale e gli trovano il covid risulta ricoverato per covid. Se un positivo si fa un tampone al giorno per 7 giorni al conteggio risultano 7 positivi. Stanno oltre il limite del ridicolo. C'è il panico di positivi ma i numeri non bastano manco per arrivare in zona arancione, e allora si inventano restrizioni.
Ci hai fatto fare 3 dosi di vaccino? Bene, non me devi più cacà il cazzo. Se mi prendo il virus e sto male vado in ospedale, se me lo prendo e nemmeno me ne accorgo vuol dire che non è così grave.
losaidiconoche
Messaggi: 457
Iscritto il: 11/05/2019, 22:01

17/01/2022, 15:09

Stock ha scritto:
17/01/2022, 14:40
Gato ha scritto:
17/01/2022, 14:06
Stanno in pappa totale.

Non ci stanno capendo più un cazzo, si sono incartati nella propria burocrazia.

90% di vaccinati e omicron che dilaga (molto meno pericolosa di Delta). Se entro marzo non cancellano ogni restrizione, sono dei buffoni.

INTER MERDA
Dopo due anni e tre dosi di vaccino nel giro di nemmeno un anno stiamo ancora a corre appresso ai positivi, se possibile tra l'altro contando i dati peggio che a marzo 2020. Se uno si rompe una gamba e va in ospedale e gli trovano il covid risulta ricoverato per covid. Se un positivo si fa un tampone al giorno per 7 giorni al conteggio risultano 7 positivi. Stanno oltre il limite del ridicolo. C'è il panico di positivi ma i numeri non bastano manco per arrivare in zona arancione, e allora si inventano restrizioni.
Ci hai fatto fare 3 dosi di vaccino? Bene, non me devi più cacà il cazzo. Se mi prendo il virus e sto male vado in ospedale, se me lo prendo e nemmeno me ne accorgo vuol dire che non è così grave.
100%.
Blevins
Località: Roma
Messaggi: 1850
Iscritto il: 12/05/2019, 8:07

17/01/2022, 15:28

Gato ha scritto:
17/01/2022, 14:06
Stanno in pappa totale.

Non ci stanno capendo più un cazzo, si sono incartati nella propria burocrazia.

90% di vaccinati e omicron che dilaga (molto meno pericolosa di Delta). Se entro marzo non cancellano ogni restrizione, sono dei buffoni.

INTER MERDA
e fra poco scadono anche i diritti di chi ha fatto la terza dose

voglio vedere che si inventano, considerando che sulla quarta dose de sta ciofeca leggo molto poco entusiasmo, tra istituzioni e i "che problema c'è?"
Jeunesse Dorée
Località: Roma
Messaggi: 304
Iscritto il: 19/09/2019, 13:08

17/01/2022, 15:39

A Draghi frega il giusto dei vaccini, dal momento che il suo unico ruolo e scopo è quello di gestire i fondi europei del PNRR (ed è l'unico motivo per cui è stato messo a fare quel ruolo, sennò col cazzo che li prendevamo quei soldi e lo sanno pure i partiti che hanno dovuto fingere di essere d'accordo con Draghi)
Lui ha messo Figliuolo e tolto da mezzo quel coglione (romanista) del suo predecessore Arcuri, punto. Poi continua a pensare al PNRR e al Colle.

La cosa fastidiosa non è Draghi in sé. E' il lecchinaggio da parte della stampa, che dimostra (come se ce ne fosse bisogno) quanto sia asservita alle logiche di potere.

Il problema di fondo è che a gestire la pandemia c'è quel genio di Speranza, evidentemente intoccabile per "equilibri interni alla maggioranza".
Quello che tremava se vedeva una macchina in giro nel primo lock down, quello che ha imposto un sistema di restrizioni e controllo tipo KGB, che solo in Cina hanno adottato e che a Ottobre di due anni fa pubblicava un libro su come siamo usciti dalla pandemia.
C'è altro da aggiungere?
C'eravamo, ci siamo, ci saremo...... eternamente degni!

Torna a “Ponte Milvio”