Simone Inzaghi

Domenico1900
Località: italia
Messaggi: 1040
Iscritto il: 12/05/2019, 14:22

Re: Simone Inzaghi

19/08/2021, 20:38

Iron Claudio ti ha sgamato che hai chiamato correa...mo so cazzi vostri
Blevins
Località: Roma
Messaggi: 1611
Iscritto il: 12/05/2019, 8:07

10/09/2021, 10:34

viste le sue esultanze col verona ahaha

una gimmick vivente
Contea
Messaggi: 373
Iscritto il: 11/05/2019, 23:18

13/09/2021, 13:05

Io rimango una vedova di Inzaghi.
Penso che con gli acquisti fatti quest'anno con lui la Lazio sarebbe arrivata in CL con la pipa in bocca.

Lo scrivo quí perché nel topic dedicato al mister mi sbranerebbero:
Sarri ha vinto un' EL con la rosa nettamente piú forte della competizione (rischiando comunque di uscire contro il Francoforte)
e un campionato italiano con la rosa nettamente piú forte del torneo (rischiando comunque di perderlo contro la Lazio)

A proporre un calcio divertente ci riescono pure i vari Zeman, de Zerbi, ecc. Poi hanno creato sto personaggio: il comandante, "sigaretta la mattina..." ...quanto mi sta sul cazzo.

In piú é impresentabile: Scaccolatore compulsivo, mozzico della sigaretta sempre in bocca, parolacce in conferenza stampa e per finire: é toscano.


Detto questo: Forza Lazio!
Avatar utente
Stock
Messaggi: 3821
Iscritto il: 11/05/2019, 22:29

13/09/2021, 13:26

Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
Oscar70
Località: Umbria
Messaggi: 724
Iscritto il: 14/05/2019, 14:45

13/09/2021, 15:19

Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
Ma certo che Inzaghi è bravo come lo è Sarri, con idee diverse ma bravi entrambi i risultati parlano A differenza di Inzaghi,Sarri,che é arrivato da poco,deve plasmare una squadra che ancora ha molti elementi legati alla passata gestione su tante cose come normale che sia.Ieri ho visto poca convinzione e le parole del Mister a fine partita ("non abbiamo fatto niente di quello che avevamo preparato tutta la settimana")vanno a confermare uno stato generale ancora da migliorare sotto tanti aspetti.L'atteggiamento è quello più evidente,poi ci saranno anche problemi tattici da risolvere,non lo so, ma senza convinzione diventa difficile anche la cosa più semplice,quando il Mister li avrà catturati mentalmente allora vedremo un altra squadra in questo tipo di sfide.In tal senso sarà importante vedere una reazione generale nelle prossime due partite che non saranno per niente semplici dopo questa battuta d'arresto
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 1988
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

13/09/2021, 17:15

Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
E' anche grazie al lavoro di Inzaghi che siamo potuti arrivare a Sarri (non solo per il fatto che ha rifiutato il rinnovo...).
Contea
Messaggi: 373
Iscritto il: 11/05/2019, 23:18

14/09/2021, 8:27

Takkar ha scritto:
13/09/2021, 17:15
Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
E' anche grazie al lavoro di Inzaghi che siamo potuti arrivare a Sarri (non solo per il fatto che ha rifiutato il rinnovo...).
Con Inzaghi avevi un allenatore "laziale", vinente e abizioso. La crescita la doveva fare la societá CON l'allenatore.
La storia della "rivoluzione culturale calcistica" secondo me ci fará rimanere con il cerino in mano.
Avatar utente
mimmo
Località: Roma
Messaggi: 1732
Iscritto il: 13/05/2019, 1:30

14/09/2021, 9:08

è bastata una sconfitta e sono già uscite le vedove del santo di piacenza?
Contea
Messaggi: 373
Iscritto il: 11/05/2019, 23:18

14/09/2021, 9:26

mimmo ha scritto:
14/09/2021, 9:08
è bastata una sconfitta e sono già uscite le vedove del santo di piacenza?
Sempre stato e sempre rimarró una vedova di Inzaghi :mrgreen:

La sconfitta non c'entra un cazzo. E anche in questo caso: 0 gratitudine verso un allenatore che ti ha fatto vincere qualcosa e godere innumerevoli volte. :15
Il Sigaro
Località: Roma
Messaggi: 3130
Iscritto il: 16/05/2019, 10:26

14/09/2021, 11:55

Contea ha scritto:
14/09/2021, 8:27
Takkar ha scritto:
13/09/2021, 17:15
Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
E' anche grazie al lavoro di Inzaghi che siamo potuti arrivare a Sarri (non solo per il fatto che ha rifiutato il rinnovo...).
Con Inzaghi avevi un allenatore "laziale", vinente e abizioso. La crescita la doveva fare la societá CON l'allenatore.
La storia della "rivoluzione culturale calcistica" secondo me ci fará rimanere con il cerino in mano.
Il piacentino è laziale quanto io sono musulmano
Contea
Messaggi: 373
Iscritto il: 11/05/2019, 23:18

14/09/2021, 12:37

Il Sigaro ha scritto:
14/09/2021, 11:55
Contea ha scritto:
14/09/2021, 8:27
Takkar ha scritto:
13/09/2021, 17:15
Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
E' anche grazie al lavoro di Inzaghi che siamo potuti arrivare a Sarri (non solo per il fatto che ha rifiutato il rinnovo...).
Con Inzaghi avevi un allenatore "laziale", vinente e abizioso. La crescita la doveva fare la societá CON l'allenatore.
La storia della "rivoluzione culturale calcistica" secondo me ci fará rimanere con il cerino in mano.
Il piacentino è laziale quanto io sono musulmano
Non a caso l'ho scritto tra virgolette. Comunque: 20 anni alla Lazio e secondo te non ha legato con l'ambiente.... :101

"il piacentino", "il comandante"...
Il Sigaro
Località: Roma
Messaggi: 3130
Iscritto il: 16/05/2019, 10:26

14/09/2021, 12:43

Un legame indissolubile
Takkar
Località: Roma
Messaggi: 1988
Iscritto il: 17/05/2019, 22:39

14/09/2021, 14:41

Contea ha scritto:
14/09/2021, 8:27
Takkar ha scritto:
13/09/2021, 17:15
Stock ha scritto:
13/09/2021, 13:26
Il problema è che a inzaghi sti acquisti non glieli avrebbero fatti e credo sia fondamentalmente questo il motivo per cui inzaghi se ne è andato. All'inter magari è anche disposto a farsi portare via hakimi e lukaku (ha comunque la squadra più forte del torneo secondo me) in previsione magari di futuri investimenti e della chance di fare la champions ogni anno e poter lottare per lo scudetto ogni anno. Alla Lazio non era più disposto a farsi prendere per il culo da lotito e tare. Sarri ha accettato di buon grado la cessione di correa che invece per inzaghi era fondamentale, e si è accontentato di qualche parametro zero seppur buono (inzaghi felipe anderson non lo voleva) e di zaccagni e basic, lasciando però la difesa in condizioni pietose.
Poi se parliamo di calcio in senso stretto per me la Lazio di inzaghi in certi periodi ha fatto un calcio praticamente perfetto, giocava bene, segnava tanto, era abbastanza corta e compatta dietro, triturava le piccole e metteva in difficoltà le grandi. Adesso va di moda sminuire tutto, ma inzaghi è stato un allenatore importantissimo per la Lazio e ha fatto cose che ho paura saranno molto difficili da replicare a meno che non venga un cragnotti 2.
Poi oh, sulla carta sarri è un grande allenatore, le risorse le ha seppur con tutti i limiti che ben sappiamo, nulla gli impedisce di fare meglio di quanto abbia fatto inzaghi. Ci vorrà tempo, io ho paura che co sta storia dell'anno di transizione toccherà vedere svariate partite del cazzo, ma per quanto mi riguarda mi fido.
Anche se pure io non è che proprio straveda per l'idea di calcio di sarri. Anzi.
E' anche grazie al lavoro di Inzaghi che siamo potuti arrivare a Sarri (non solo per il fatto che ha rifiutato il rinnovo...).
Con Inzaghi avevi un allenatore "laziale", vinente e abizioso. La crescita la doveva fare la societá CON l'allenatore.
La storia della "rivoluzione culturale calcistica" secondo me ci fará rimanere con il cerino in mano.
Io tifo Sarri, Inzaghi per me è passato. Passato in cui ha contribuito a farmi godere e tanto, ho vinto, mi ha riportato in champions e mi ha fatto competere per uno scudetto. Uno che ha dato sempre il 100% per la Lazio. Tanto basta per la mia personale gratitudine. Futuro che auguro a Sarri per il quale tifo.
All'Inter ed a lui auguro disgrazie sportive dal momento che è un avversario. Ma avrà il mio rispetto. Sempre.
SandroSSL
Località: Roma
Messaggi: 314
Iscritto il: 07/03/2021, 15:05

15/09/2021, 16:56

Solo qui riusciamo a mette in discussione quanto ha dato Simone alla Lazio, senza portargli rispetto e gratitudine, salvo poi immolarsi e fare le barricate con continue giustificazioni verso un personaggio come il DS, che tra primavera e prima squadra ha fatto i danni veri.
Almeno Simone alla fine se ne è andato senza continuare un rapporto che per lui era arrivato alla fine, qualcun'altro invece fa i danni con il sorrisone e con il culo sulla poltrona da 14 anni e qualche Laziale è contento cosi.


'Eeeehhh ma ha suonato il clacsoooon ooohhh"
Alfa83
Località: Guidonia
Messaggi: 621
Iscritto il: 12/05/2019, 1:10

18/09/2021, 17:02

Un abile paraculo
Gasperini pedalino disparo
pajettabebe
Località: Roma
Messaggi: 294
Iscritto il: 25/05/2021, 17:30

22/09/2021, 11:35

andava aperto un ciclo serio con lui, dandogli in mano più poteri ed alzandogli lo stipendio ai livelli dei top team.
Con 4 milioni l'anno te lo tenevi stretto per i prossimi 10.
Se n'è andato anche perchè con "puzzetta" Igli e zì Lotito non c'è molto da discutere.
Lui è stato un talentuoso infame, però ha avuto anche le sue ragioni
simoferr83
Località: Roma
Messaggi: 1055
Iscritto il: 12/05/2019, 7:32

22/09/2021, 12:26

AmEn MaEsTrO

Me parete paraculo

Sai da marzo 2020 che stai in CL nel 2021/2022 e te presenti co l’hoedt bis all’ultimo giorno di mercato

Si sono una vedova di iNzAgHi
Blevins
Località: Roma
Messaggi: 1611
Iscritto il: 12/05/2019, 8:07

23/09/2021, 12:51

già sto qui per il post Lazio inter

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
IO_DistintaMente
Località: Roma
Messaggi: 93
Iscritto il: 08/06/2021, 18:11

23/09/2021, 21:50

SandroSSL ha scritto:
15/09/2021, 16:56
Solo qui riusciamo a mette in discussione quanto ha dato Simone alla Lazio, senza portargli rispetto e gratitudine, salvo poi immolarsi e fare le barricate con continue giustificazioni verso un personaggio come il DS, che tra primavera e prima squadra ha fatto i danni veri.
Almeno Simone alla fine se ne è andato senza continuare un rapporto che per lui era arrivato alla fine, qualcun'altro invece fa i danni con il sorrisone e con il culo sulla poltrona da 14 anni e qualche Laziale è contento cosi.


'Eeeehhh ma ha suonato il clacsoooon ooohhh"
Lei ha clacsonato???

Torna a “Ex giocatori della Lazio”